Arduino Pascotto

Archive for the 'Tecnologia' Category

Netgear DGN2200

Ecco uno dei miei ultimi acquisti recensito per gli amici del blog, il Router/Access point/Modem della Netgear modello DGN2200-100PES:

come il fratello minore, il DGN2000 di cui vi ho parlato quasi 2 anni fa, è anche lui compatibile con il Draft-N, dispone di 4 porte Lan 10/100 nella parte posteriore e ha i 2 comodissimi tasti del fratello minore, ovvero il “Push and Connect” e il tasto per spegnere il Wifi. La novità di questo prodotto, oltre alla copertura wireless aumentata fino a 300mbps, con un sistema che rileva le interferenze per quanto riguarda la parte wireless, è una comodissima porta USB posteriore, che vi permetterà di condividere i file in linea con diversi utenti della stessa rete senza l’obbligo di spostarvi o autorizzare la lettura della pendrive sul vostro pc.

Completano il quadro della sezione posteriore, il tasto di accensione spegnimento, l’ingresso ovviamente per il cavo telefonico e l’ingresso per l’alimentazione.

Per quanto riguarda il pannello di amministrazione, è il solito di tutti i Netgear, quindi non mi soffermerò molto su questo punto, andando invece ad affrontare un argomento che può essere di maggior interesse ai lettori, ovvero l’indicatore di traffico.

L’indicatore di traffico è un opzione che può risultare utile a tutte quelle persone che hanno a che fare con abbonamenti non-flat, ovvero a consumo di Gb o di ore di connessione:

come vedete dall’immagine è possibile inserire un numero di Gb o di ore dopo il quale il router impedirà l’accesso a internet, evitandoci brutte sorprese. Io ho un abbonamento flat quindi ho impostato su nessuna limitazione. Infine, sempre da questa schermata, è possibile avere un resoconto delle ore di connessione e il traffico prodotto rispettivamente nel giorno in corso, nel giorno precedente, nel mese in corso e nel mese precedente.

Come tutti gli altri router Netgear, anche il DGN2200 supporta l’UPnP, che ci evita i grattacapi relativi all’eventuale apertura di porte per far comunicare i programmi con internet; è possibile anche gestire fino a 4 reti wireless, creando così punti di accesso rapidi per eventuali ospiti che abbiano bisogno di collegarsi alla rete dai propri cellulari senza necessità di condividere password.

In definitiva un ottimo router, a differenza del DGN2000 che mi ha dato non pochi problemi quali disconnessioni, riavvii improvvisi del router e altro, questo è collegato 24h/24 da quando è stato acquistato, avrà già scambiato più di 700gb tra internet e locale e non ha mai dato segni di instabilità.

Piccolo consiglio finale: tenete il router in posizione verticale per favorire la dissipazione del calore, è consigliato anche da Netgear. 🙂

Recensione iPhone 3GS

Finalmente nelle mie mani il nuovo iPhone 3GS, pronto per la recensione!

recensione-iphone-3g-s-2

Continue reading ‘Recensione iPhone 3GS’

Nasce iPhone3GS.it

Oggi nasce il nuovo sito di riferimento per l’iPhone 3GS, reperibile all’indirizzo www.iphone3gs.it. :ola:

iphone3gs

Chi avesse voglia di partecipare al progetto come articolista o altro mi contatti pure. 🙂

Western Digital: VelociRaptor e Caviar Green

L’altro giorno l’hard disk su cui avevo installato il sistema operativo ha deciso di abbandonarmi, allora ho pensato bene di cambiare tutti i dischi del pc.

La scelta è caduta, per il disco principale, su un VelociRaptor da 10 mila giri della Western Digital(modello WD300GLFS) che è al momento la scelta migliore per un computer high end.

western-digital-velociraptor-wd3000glfs-caviar-green-wd10eads

Per quanto riguarda il disco di archivio, ho pensato di prendere un altr0 Green Power della Western Digital(modello WD10EADS) da 1tb, del quale possiedo già il modello precendete che è installato nel NAS. A differenza del vecchio modello(WD10EACS), questo nuovo hard disk ha una cache da 32mb e quindi una velocità di trasferimento dati maggiore oltre ad offrire un consumo energetico minore del “fratello”.

Ecco una foto di come si presentava il mio pc prima della sostituzione:

interno-pc

:bye:

Netgear DGN2000

Ecco l’ultimo arrivato a casa, il nuovo Router/Access point/Modem della Netgear Modello DGN2000-100ISS:

compatibile con la bozza del wireless N, dotato della funzionalità “Push-N-Connect” oltre a tutte le caratteristiche già presenti nei modelli precedenti.

La scatola si presenta con alimentatore, cavo LAN, cavo telefonico, un filtro ADSL tripolare, un filtro ADSL di non so quale nazione, cd(che non so a cosa possa servire per un router) varie scartoffie di garanzia e il router ovviamente:

A prima vista saltano all’occhio le 2 antenne per il wireless e lateralmente questi due tasti:

che servono rispettivamente per spegnere il wireless, molto comodo se volete lasciare il router acceso durante la notte e non volete essere bombardati dalle onde radio oppure se avete la fobia che qualcuno si rubi la vostra rete, e un’altro tastino che permette di autenticare “un client wireless WPS”, in parole povere è un metodo semplificato per collegare un pc(che DEVE avere il supporto al WPS) in wireless premendo questo tasto e seguendo la grafica sul pc.

Il fondo del router si presenta come al solito con l’etichetta con su riportato l’indirizzo mac del dispositivo, la corrispondenza delle varie porte e i relativi led:

La configurazione è semplice e praticamente identica al DG834GT che avevo in precedenza, unica differenza le modalità selezionabili nella schermata wireless:

 

  • g & b – Consente di usare entrambe le stazioni wireless 802.11g e 802.11b.
  • Fino a 130 Mbps – Consente di usare le stazioni wireless compatibili con velocità di 130 Mbps, come WN511B. In questo caso, il router trasmette contemporaneamente due flussi con dati diversi nello stesso canale.
  • Fino a 270 Mbps – Consente di usare le stazioni wireless compatibili con velocità di 270 Mbps, come WN511B. Il router opera in modalità di espansione del canale per raggiungere 270 Mbps. Questa modalità supporta una larghezza di banda di 40 MHz o 20 MHz. Il router trasmette dati con o senza espansione, un frame alla volta, per evitare interferenze provenienti da trasmissioni di dati di altri access point o client.

Giocando un pò tra 130Mbps e 270Mbps ho notato che a 130Mbps il segnale resta molto più stabile e potente rispetto alla modalità 270Mbps. Mi riservo di fare altri test appena avrò una scheda di rete draft-N. 🙂

Asus EAH4870 Twin Turbo

Finalmente trovo il tempo per scrivere di questo nuovo acquisto: scheda video Asus EAH4870. La scheda di per se non ha bisogno di presentazioni se non grafiche, diciamo che appena arrivata si presentava cosi:

Poi però a causa delle temperature troppo elevate ho deciso di acquistare un dissipatore della Arctic Cooling, precisamente l’Accelero Twin Turbo:

Risultato finale:

Con questo sistema e con l’aiuto di Ati Tray Tools che mi ha permesso di abbassare le frequenze in 2d fino a 130/200(800) varia in idle da 38° a 40° circa con temperatura ambinete di 24.5° in pratica un guadagno di circa 6-8°!! In full non vado oltre i 70° dopo ore di stress. 🙂

Preciso che la scheda video Asus non permette la connessione del cavo di alimentazione sulla scheda stessa e che l’ho dovuto collegare ad una presa dell’alimentatore su 7 volt(possibile collegarlo anche alla 12V)

Spesa complessiva: 240€ per la scheda su Monclick e 26€ per il dissipatore su Prokoo(che ha anche dimenticato di spedirmi un tubetto di pasta termica pagato, mi dovrebbero rimborsare in giornata) :furios:

Nuova configurazione 2008

Sono passati 4 anni da quando comprai il mio secondo Amd, in particolare era un Athlon Clawhammer 3400+ modello con 1mb di cache L2, una vera bestia; il processore si interfacciava con una scheda madre Asus k8n4-e deluxe che fu necessario cambiare per colpa di un chipset difettoso, e a supporto aveva 1gb di Corsair Value Select in seguito cambiate con delle più performanti TWINX 3200C2PT(sempre 2*512mb) offertemi da Vincenzo perchè non funzionavano sul suo Pc. Dopo 2 anni fu il momento di aggiornare la parte video, e passai ad una Giga-byte GeForce 7800GTX da 256mb di Ram GDDR3 alla quale cambiai il dissipatore con un Arctic Cooling NV Silencer 5, ordinata dagli USA e pagata oltre 600$, e probabilmente il primo in Italia ad averla… 🙂

Ora è arrivato il momento di aggiornare tutta la macchina, almeno, per ora aggiorno Processore, Scheda madre e Ram, poi magari tra qualche mese anche la parte video… :ola:

Dopo 8 anni di Amd quindi torno ad Intel, che al momento ha dei processori decisamente superiori, la mia scelta era tra un Intel Core 2 Duo E8400 da 3,0ghz e tra un E8500 da 3,16ghz, alla fine per 10€ di differenza ho preso ques’ultimo; per la scheda madre mi sono riaffidato come da sempre alle ottime Asus, scegliendo il modello P5Q-Pro a cui affianchero 2gb(2*1gb) di Ram OCZ, le REAPER HS EDITION PC8500.

Inoltre ho anche preso 2 ventole nuova da 8cm per il case, sono 2 ventoline della NANOXIA, che con 2000rpm dovrebbero garantire freschezza al sistema.

Il totale è stato di 338,30€ e ho acquistato tutto su XtremeHW.it che devo ammettere ha degli ottimi prezzi. Speriamo arrivi tutto prima del weekend! :asd:





Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica, poichè viene aggiornato senza periodicità. Non è quindi da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.